Potature di maggio: consigli e indicazioni per potature sane

Il periodo precedente l’estate è il momento in cui si rendono necessarie attività di potatura. Si tratta di lavori che richiedono tanta energia da parte nostra, ma che sono fondamentali per uno sviluppo armonico e sano delle nostre piante.

 

L’importanza della potatura verde

La potatura verde maggio deve essere eseguita prima della ripresa vegetativa, per garantire uno sviluppo ottimale nel periodo vegetativo, con l’emissione di  nuovi getti. La potatura verde ha anche il compito di eliminare succhioni o polloni basali, dando nuova energia alle piante e regalando armonia alle chiome. Rimuovere l’eccesso di fogliame esterno, inoltre, consente ai raggi solari di illuminare e rinvigorire anche le parti interne della pianta.

Un taglio sano deve essere eseguito senza rovinare la struttura della pianta. A questo proposito, Volpi Originale ha messo a punto la forbice da potatura a due mani Kamikaze KM6580, una forbice a battente professionale, dotata di lame in acciaio temperato ultra resistenti. Il sistema moltiplicatore, inoltre, incrementa l’efficienza del taglio, riducendo del 30% lo sforzo e la fatica.

 

Arbusti e cespugli

Maggio è il momento ideale per cimare le piante erbacee perenni: questa operazione consente l’infoltimento dei cespi e una crescita vigorosa. Se avete da poco messo a dimora le siepi, o se desiderate che queste si infoltiscano, procedete con la potatura in altezza e anche in larghezza alla base. Il risultato sarà una migliore e maggiore crescita della siepe verso l’alto e anche in larghezza.

In particolare, per la potatura siepi Volpi ha sviluppato le forbici tagliasiepi Kamikaze KM8844, apprezzate anche per l’uso professionale grazie ai materiali di ultima generazione quali alluminio, acciaio inossidabile e poliammide in fibra di vetro. La combinazione con le impugnature leggere, ergonomiche e antiscivolo rende queste forbici da potatura siepi confortevoli anche negli utilizzi prolungati.

forbici tagliasiepi
Forbici tagliasiepi Kamikaze KM8844

Per quanto riguarda gli arbusti ormai sfioriti, è bene procedere con lo sfoltimento e l’eliminazione dei rami più vecchi. Piante come la Forsizia devono inoltre essere sottoposte a potature di ridimensionamento e ringiovanimento: oltre a riportare la pianta a una forma ordinata, questa operazione ne rilancia lo sviluppo.

 

Piante con fioritura precoce

Anche le piante a fioritura precoce meritano attenzioni particolari. Kerria, Mahonia e tante altre piante che sono fiorite a inizio primavera e hanno ormai perso i propri fiori, necessitano di una buona potatura, che favorisca la formazione di gemme da fiore per la successiva primavera.

Per recidere rami con diametro fino a 25mm, sono indicate forbici da potatura a una mano come Kamikaze KM6416, leggere e maneggevoli ma allo stesso tempo capaci di garantire un taglio bilanciato e gradevole nell’utilizzo di ogni giorno. L’inclinazione delle lame di 2 gradi rispetto all’impugnatura riduce la torsione del polso, evitando affaticamento e possibili lesioni. Il sistema modulare della linea Kamikaze, inoltre, offre differenti misure di lama e impugnatura, per permettere a ogni utilizzatore di trovare il proprio modello ideale.

 

Gemme e boccioli di fine primavera

Esistono poi altre piante, come le rose e i crisantemi, che danno i propri fiori a fine primavera. Nel caso delle rose, è consigliabile intervenire diradando i boccioli in eccesso: la pianta risulterà alleggerita, con uno sviluppo più sano e duraturo dei fiori rimanenti. Per quanto riguarda i crisantemi, invece, per favorire la comparsa di numerosi fiori è necessario cimare lo stelo principale.

 

Gli alberi da frutto

Per non ostacolare la crescita della pianta e l’abbondanza dei frutti, gli alberi da frutto devono essere potati in modo sano e accorto, meglio se utilizzando un potatore elettronico come Kaiman KE90. In particolare, meli, peschi, susini e albicocchi devono essere sottoposti a potatura verde proprio in maggio. Negli alberi molto vigorosi, infatti, si sviluppano numerosi succhioni, rami che crescono eretti verso l’alto, ma che non portano a produzione. L’eliminazione succhioni in maggio, oltre a favorire l’illuminazione della parte sottostante della pianta, permette anche una migliore attività vegetativa della parte produttiva della chioma.

potatore elettronico
Potatore elettronico Kaiman KE90

Bisogna porre però attenzione nel caso in cui la pianta presenti un numero consistente di succhioni: l’eliminazione massiva rischia di esporre a eccessiva insolazione i rami produttivi e, di conseguenza, i frutti. Il risultato è la bruciatura e il danneggiamento dei frutti. Nel caso di grande presenza di succhioni, quindi, è consigliabile lasciarne qualcuno, per garantire il corretto ombreggiamento dei frutti sottostanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *