Orto e frutteto di luglio: attività e consigli

Con la bella stagione e le temperature elevate, sono molti i frutti e le verdure che vengono donati da orto e frutteto nel mese di luglio. Le temperature elevate, però, rendono necessarie cure particolari, soprattutto per quanto riguarda le piantine appena trapiantate, più deboli e sensibili.

Le semine di luglio

Nel mese di luglio è necessario iniziare a prepararsi per le colture autunnali. Le temperature elevate favoriscono la germinazione dei semi, dando le basi per una futura crescita rigogliosa. In particolare, si può iniziare la semina di cavoli e cavolfiori, porro, rapa, radicchio e cicoria. Ortaggi come finocchi, fagioli, fagiolini, piselli, ravanelli, carote, lattuga e lattughino da taglio possono essere seminati direttamente in piena terra, senza necessità di una prima fase in semenzaio. Sedano e porri, invece, dopo una prima permanenza nel semenzaio, dovranno in questo momento essere trapiantati nell’orto, facendo attenzione a evitare un’eccessiva esposizione al sole, ed effettuando innaffiature frequenti.

I raccolti dell’orto di luglio

I raccolti di luglio sono ricchi e con una buona varietà. Predominano le erbe aromatiche e officinali: basilico, erba cipollina, rosmarino, prezzemolo e origano abbondano negli orti di luglio, e possono essere utilizzate per insaporire piatti estivi e leggeri. Anche timo, menta, senape, melissa e cumino vedono in luglio i loro massimi sviluppi.

Oltre alle raccolte, luglio è il momento ideale per cimare ed esportare le femminelle di pomodoro, cetriolo, melone, zucca e anguria. Data la crescita vigorosa delle piante di pomodoro e peperone, è necessario legarle ai tutori. Per quanto riguarda aiuole e filari, è consigliato pacciamarle per evitare l’evaporazione e frenare anche lo sviluppo delle piante infestanti, da eliminare con costanza.

I frutti di luglio

I frutti da raccogliere nei frutteti di luglio sono, prima di tutto, albicocche, pesche e limoni, ma anche mele, susine e uva spina. Abbondando in questo periodo anche i frutti rossi: fragole, lamponi, mirtilli, more e ribes giungono a maturazione, favoriti dal sole estivo. Non dimentichiamo poi arance e ciliegie, che traggono il massimo dalle temperature elevate.

Dopo le raccolte, è bene eseguire una potatura estiva su albicocco, pesco, ciliegio e sugli arbusti da frutto. Sia per la raccolta che per la potatura, è bene munirsi delle forbici appropriate. Volpi Originale propone una linea di forbici da potatura, e forbici da raccolta studiate appositamente per non danneggiare le piante e i frutti durante le operazioni di raccolta.

Forbici da raccolta manuali Kamikaze KM6071

 

Coltivare sul balcone a luglio

Se non disponete di un giardino o di un orto, ma volete ugualmente dedicarvi alla coltivazione di frutti e verdure sul balcone, in luglio potete seminare in vaso rucola, lattuga, carote, zucchine e prezzemolo. Necessitano di vasi più grandi, ma possono essere ugualmente coltivati in vaso, verdure come peperoni e peperoncini, pomodori, cetrioli e melanzane. L’accorgimento principale riguarda le innaffiature, che devono essere effettuate mattina e sera con uno spruzzino, per evitare ristagni di acqua nei sottovasi, che farebbero marcire le radici e morire le piante. La Pompa a pressione Dea Easy è un utile strumento per irrorare in modo uniforme le piante, grazie anche la possibilità di orientare l’ugello in tutte le direzioni.

Pompa a pressione DEA EASY Trasparente 2L

Per quanto riguarda il raccolto, potature ed eliminazione di foglie secche, è preferibile eseguirli sempre la sera. Se invece il balcone è esposto a sud, o comunque se il caldo è eccessivo, il consiglio è quello di spostare le piantine più piccole e delicate nella zona più ombreggiata del balcone.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *