Gli ortaggi da coltivare in inverno

Molti pensano che con l’arrivo dell’inverno le attività di coltura si fermino, in attesa della primavera che porti con sé la fioritura e la successiva maturazione di giardini, orti e frutteti ma non è così: esistono numerose verdure e ortaggi da coltivare in inverno e che, grazie alle temperature fredde di questa stagione, si fortificano anche nel gusto.
Non lasciate perciò che il vostro orto si spogli durante i mesi invernali, vediamo insieme alcuni ortaggi e verdure adatti alla coltivazione nei mesi più freddi, nell’orto o in vaso.

Aglio, Cipolla e Scalogno

L’aglio può essere coltivato in qualsiasi stagione sia in vaso che nell’orto, ne esistono numerose varietà, di cui molte si coltivano in inverno: semplicemente interrando qualche spicchio potrete infatti ottenere una coltura a costo zero per tutto l’anno. La messa a dimora di cipolla e scalogno, invece, può iniziare in autunno e proseguire fino a inizio inverno, preferibilmente entro Natale; anche la loro coltivazione si può realizzare sia in vaso che nell’orto.
Aglio, cipolla e scalogno hanno un lungo periodo di crescita che inizia in inverno e arriva alla raccolta estiva, ma possiedono anche la preziosa caratteristica di proteggere le piante più delicate dai parassiti.

Ravanelli, Fagioli e Fave

I ravanelli possono essere coltivati tra fine novembre e inizio dicembre e sono uno degli ortaggi più semplici da coltivare. Per quanto riguarda invece i fagioli, scegliete le varietà più resistenti al freddo e provate a seminarli nell’orto tra ottobre e novembre, senza dimenticare che necessitano di bacchette di sostegno per crescere nel modo corretto: otterrete un raccolto primaverile abbondante e di grande gusto.
La semina delle fave si esegue solitamente all’inizio del mese di novembre ma, se le condizioni climatiche lo consentono, può essere effettuata anche nei mesi di dicembre e gennaio.

Lattughe invernali, cicoria e radicchio

Le lattughe invernali, varietà che si coltiva nei mesi più freddi, possono essere seminate tra novembre e dicembre e, nelle zone meridionali d’Italia, anche a gennaio, limitandosi a coprire il terreno di coltivazione con un foglio di tessuto non tessuto.
Tra le insalate, nei mesi di ottobre e novembre, si possono seminare inoltre cicoria e radicchio, previa la pratica di una pacciamatura soffice. Le varietà più delicate vanno invece seminate da febbraio a ottobre per quanto riguarda la cicoria da taglio e da gennaio a marzo per quanto riguarda il radicchio.

Altri ortaggi e verdure

Fra gli altri ortaggi e verdure che si possono coltivare in inverno troviamo sicuramente gli spinaci, i finocchi, gli asparagi, i piselli, i carciofi, le carote ed il sedano. Ovviamente la coltura invernale dipende necessariamente dalla zona climatica in cui ci si trova, dall’andamento climatico stagionale, e bisogna sempre prestare attenzione a proteggere bene le sementi ed il terreno dal gelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *