Giardinaggio in agosto: pulizia, manutenzione e precauzioni

giardinaggio in agosto

Agosto solitamente è il mese del relax e delle ferie, perciò i lavori di giardinaggio in agosto consistono soprattutto nel controllare lo stato delle piante ed in lavori di manutenzione e pulizia. Il nostro consiglio è di evitare di accumulare le attività da svolgere in giardino, in settembre ci sarà già molto da fare!

I tappeti erbosi

I prati in estate rischiano di soffrire eccessivamente il clima caldo e torrido, soprattutto nei casi di mancanza di piogge per alcuni giorni. Occorre perciò controllare spesso lo stato di salute del manto erboso e annaffiarlo regolarmente (anche 2 volte al giorno nelle giornate molto calde): le annaffiature devono essere eseguite in modo da bagnare i primi 15-20 centimetri di terreno per consentire alle radici di crescere anche in profondità ed è meglio eseguirle la sera. Nel caso in cui ci si accorga della presenza di macchie secche causate da “stress da surriscaldamento”, consigliamo di distribuire un prodotto umettante sulla zona interessata e di intervenire con annaffiature più abbondanti. Nelle operazioni di tosatura prestare attenzione a mantenere un buon spessore del manto erboso, che permetter di proteggere il terreno sottostante dall’eccessivo disseccamento.

Erbe infestanti, foglie secche e fiori appassiti

Agosto è il periodo propizio per la diffusione di erbe infestanti che crescono rapidamente rinforzandosi giorno dopo giorno. E’ quindi molto importante controllare con periodicità il giardino e, nel caso in cui si riscontri la presenza di erbacce, procedere alla loro estirpazione direttamente dalla radice. Consigliamo inoltre di approfittare di questo mese estivo per eliminare foglie secche presenti sulle piante rampicanti e rimuovere eventuali fiori appassiti per evitare che si trasformino in bacche, portando ad un indebolimento della pianta con conseguente diminuzione della durata della fioritura stessa. Intorno a fine mese procedere con la potatura di alberi, arbusti, siepi e piante rampicanti per eliminare i rami appassiti. Volpi originale propone, per questo tipo di lavori, la linea di forbici da potatura e tagliasiepi Kamikaze: pensate per garantire efficienza in ogni condizione, potenza e precisione nel taglio.

La lavanda

Nel mese di agosto la lavanda si trova nel periodo di massima fioritura, è perciò il momento migliore per procedere al raccolto delle spighe per utilizzarle nelle profumazioni per la casa, estratti, olii ed essenze. Il momento migliore per tagliare i fiori è il mattino presto, quando non si sono ancora del tutto aperti, per mantenere più a lungo e con maggiore intensità il caratteristico profumo. Un coltello affilato, una roncola o delle forbici da giardinaggio sono gli strumenti migliori per il taglio delle spighe di lavanda, da operarsi sul fusto a circa 10-15 centimetri da terra. I mazzi raccolti vanno, in seguito, legati insieme alla base e sospesi in un luogo fresco ad essiccare.

Bulbi e Talee

In agosto è possibile mettere a dimora in piena terra i bulbi di piante a fioritura tardo-estiva o autunnale e dissotterare i bulbi primaverili che hanno terminato la loro fioritura, spazzolandoli con cura con un pennello per rimuovere il terriccio in eccesso e collocandoli in cassette di legno riempite di sabbia o segatura in un luogo fresco e asciutto in attesa del successivo trapianto nel terreno. Durante questo mese si possono inoltre moltiplicare per talea diverse piante ornamentali, come gerani, ortensie e rose, utilizzando terricci misti e soffici e riponendole in luoghi ombreggiati al riparo dall’eccessivo calore. Per le piante del giardino controllare la pacciamatura e, se necessario, rinnovarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *